Skip to content

Giorno della Memoria 2015.

27 gennaio 2015

Era il 27 gennaio del 1945 quando le truppe sovietiche dell’Armata Rossa entrarono nel campo di sterminio nazista di Auschwitz scoprendone gli orrori. Una data storica che il mondo celebra ogni anno con il ‘Giorno della memoria’ (istituito in Italia già 15 anni fa) e che vede anche quest’anno un ricco calendario di appuntamenti per il 27 gennaio in ricordo delle vittime dell’Olocausto. Commemorazioni, incontri, eventi nelle scuole, spettacoli, musica, film, mostre lungo tutto lo Stivale per non dimenticare l’uccisione nei lager di sei milioni di ebrei, oltre a slavi, zingari, omosessuali, oppositori politici.

ROMA – Iniziative, oltre alle celebrazioni ufficiali, fino al 15 febbraio a Roma: martedì a Palazzo Madama si svolgerà un convegno per ricordare lo sterminio del popolo rom nel nazifascismo. Introdurrà Luigi Manconi, presidente della Commissione dei diritti umani al Senato. Dalla Casa delle Memoria alla Casa del Cinema, dall’Auditorium ai teatri di periferia passando per i musei, saranno coinvolte diverse strutture culturali della Capitale per i settant’anni dopo Auschwitz. Al Complesso del Vittoriano inaugura la mostra ‘La liberazione dei campi nazisti’ (Fotogallery). L’ingresso è gratuito.

MILANO – Il Memoriale della Shoah di Milano apre le porte per tre giorni: oltre alle visite (a cominciare da oggi) nell’unico luogo teatro delle deportazioni rimasto intatto in Europa, si può assistere a spettacoli teatrali, concerti e proiezioni di film tematici. Il 27, il Conservatorio G. Verdi ospiterà il concerto di commemorazione del XV Giorno della Memoria. Durante la serata saranno consegnate, da parte della Comunità Ebraica di Milano, le targhe di riconoscimento a Goti Bauer, Nedo Fiano e Liliana Segre, testimoni della Shoah. In giornata all’Accademia di Belle Arti di Brera si terrà la conferenza ‘L’insegnamento della Memoria. Storia, Arte, Razzismo, Diritti Umani’, organizzata in collaborazione con Gherush92 Committee for Human Rights.

TORINO – Eventi, incontri e proiezioni fino al 6 febbraio 2015 sono previste al Museo diffuso della Resistenza, a Torino, che martedì ospiterà l’incontro ‘Parole, gesti, memoria di due donne resistenti: Anna Cherchi e Natalia Tedeschi’. Deportate politiche, le due donne sono scomparse rispettivamente nel 2006 e nel 2003. In mattinata è prevista la commemorazione al Cimitero Monumentale di corso Novara con l’omaggio alle lapidi in ricordo dei Caduti. Poi la celebrazione a Palazzo Civico alla presenza delle autorità.

GENOVA – Durante la celebrazione a Palazzo Ducale, a Genova, saranno premiati i giovani partecipanti al concorso provinciale per le scuole ‘I giovani ricordano la Shoah’ e saranno consegnati gli attestati di riconoscimento agli ‘Eredi dell’Aned’. Dalla mostra fotografica ai film, tante le iniziative organizzate per l’occasione a Palazzo Doria Spinola.

BOLOGNA – durante la mattina del 27 saranno depositate delle corone commemorative nei luoghi significativi di Bologna. Già in corso la mostra al museo Ebraico (è aperta fino all’8 marzo) ‘A lezione di razzismo – Scuola e libri durante la persecuzione antisemita’, una raccolta dei testi scolastici e libri per bambini che furono utilizzati durante il regime come manifesto di promozione del razzismo e dell’antisemitismo.

FIRENZE – Oltre a dibattiti e proiezioni, c’è la mostra ‘La Persecuzione degli ebrei 1938-1945. Documenti per una storia – La testimonianza fiorentina’: fino all’8 febbraio al Memoriale di Santa Croce, a Firenze.

NAPOLI – Ricco calendario di eventi anche a Napoli dove alla sala dei Baroni del Maschio Angioino, il 27, si terrà l’annuale cerimonia di consegna delle ‘Stelle di David’, il riconoscimento che la fondazione Valenzi con l’associazione ‘Libera Italiana’ tributa a testimoni e vittime della violenza ma anche ad esempi positivi nella lotta contro l’emarginazione. Alla presenza anche del sindaco Luigi De Magistris, in mattinata, verrà scoperta una targa in onore di Sergio De Simone, vittima dell’Olocausto.

MATERA – La Shoah e le testimonianze in Basilicata al centro della giornata della memoria a Matera. Le celebrazioni del 27 si svolgeranno presso la Mediateca Provinciale. Saranno poi premiati i partecipanti a un concorso per le scuole sul tema. Relatrice della mattinata sarà Grazia Di Veroli, esperta della Shoah e della deportazione nazista e socia dell’Aned, l’associazione nazionale ex deportati.

COSENZA – Le celebrazioni per la giornata della memoria anche quest’anno in Calabria saranno dedicate in larga parte ai più giovani. All’Università della Calabria ci sarà Miki Bencnaan, figlia di due deportati che offrirà la sua testimonianza ma soprattutto le sue abilità.

PALERMO – A Cefalù oggi parte la settimana della cultura ebraica per raccontare la permanenza del popolo ebraico in Sicilia.

2 commenti leave one →
  1. cinziarobbiano permalink
    27 gennaio 2015 15:10

    Non dimentichiamo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: