Skip to content

Giveaway per festeggiare le prime 100,000 visite:)

29 novembre 2013

Non temere e non sperare, il capolavoro di Yehoshua Kenaz recentemente tradotto da Shulim Vogelmann per Giuntina, è il libro in palio per questo giveaway.

(Scheda del libro: http://www.giuntina.it/Israeliana_2/Non_temere_e_non_sperare_585.html)

Vogliamo, infatti, festeggiare questo traguardo de La Biblioteca d’Israele, con un libro che è entrato di diritto nei classici israeliani, e che non può mancare nelle letture degli utenti di questo blog.

Regolamento: basta lasciare un commento sotto al presente post per partecipare al giveaway. L’estrazione verrà compiuta mediante Random.org.

Scadenza: domenica 8 dicembre.

Grazie di cuore a tutti voi! 🙂 E…alle prossime 100,000 visite! 😉
non temere e non sperare

Anno di edizione: 2013
Traduzione: Shulim Vogelmann e Rosanella Volponi
Pagine:768
ISBN:

9788880575139
 
Annunci
84 commenti leave one →
  1. Minna Scorcu permalink
    29 novembre 2013 13:52

    complimenti, Giusi, ottimo lavoro!

  2. 29 novembre 2013 13:53

    Quale commento potrei lasciare se non che mi piacerebbe arricchire la mia mente (e la mia biblioteca) con questo libro? 🙂

  3. 29 novembre 2013 13:54

    Ciao Random, scegli me! 🙂

  4. 29 novembre 2013 13:57

    e mi interesserebbe sì!

  5. Indre Meskenaite permalink
    29 novembre 2013 13:59

    me me me!

  6. 29 novembre 2013 14:24

    il messaggio lo lascio lo stesso..il premio se capita a me, lo regalo. Non amo Kenaz, pensate forse? pensate male..ADORO Kenaz e lo consiglio a tutti..lo adoro sì tanto che ovviamente il libro già è sul mio comodino 🙂

  7. Miriam permalink
    29 novembre 2013 14:30

    Che bella idea! Vuoi vedere che per una volta vinco?

  8. manu cosentino permalink
    29 novembre 2013 14:41

    “Non temere e non sperare”: è quanto dovremmo dire anche ai nostri ragazzi oggi o era vero solo per quelli dell’Israele degli anni 50 che si apprestavano a vivere l’inizio di un sogno e della loro vita?

  9. Laura permalink
    29 novembre 2013 14:50

    di Kenaz ho già letto “la grande donna dei sogni”, è un grandissimo scrittore

    • 2 dicembre 2013 00:02

      Hai ragione, Laura, è uno scrittore immenso. Meriterebbe molto di più, diciamolo. Dita incrociate!:)

  10. 29 novembre 2013 14:53

    Sono stato invitato e quindi voglio partecipare a giveaway e festeggiare il prossimo 1.000.000 !

  11. Ugo permalink
    29 novembre 2013 14:56

    ci provo pure io!

  12. riccardo permalink
    29 novembre 2013 15:04

    Giusi, ma è Infiltration?!
    (finalmente :))

  13. PAOLA permalink
    29 novembre 2013 15:04

    Un libro tante possibilità.

  14. 29 novembre 2013 15:05

    Io sono fortunato in amore, non posso esserlo anche al gioco, ma proviamo 🙂

  15. 29 novembre 2013 15:10

    Natale si avvicina e noi regaliamo solo libri, in questa occasione. Un libro di Kenaz è sicuramente un bel regalo!

  16. Isabel permalink
    29 novembre 2013 15:16

    Ottimo traguardo, Giusy! e complimenti per questo blog raffinato e ricco di spunti.
    Un abbraccio!

  17. 29 novembre 2013 15:21

    è chiaro che il libro andrà a me, no way. mazal tov, giusi!

    • 30 novembre 2013 02:09

      ahahahhaha altro che Nietzsche e la volontà di potenza!;DD Potere del random vieni a me, insomma!:) Dita incrociate, Anna! Grazie sempre per la tua attenzione!

      • 30 novembre 2013 08:11

        grazie a te per il tuo lavoro e felice hanukkah (anche chrismukkah, quest’anno).

      • 30 novembre 2013 12:30

        Grazie di cuore, Anna! Bacio grande!

  18. Alessandra Cobianchi permalink
    29 novembre 2013 15:30

    Questo mi manca proprio! Nel frattempo sono già contenta di ‘spulciare’ nel vostro blog ^_^

    • 2 dicembre 2013 00:09

      spulcia, spulcia!:) Te ne daremo altre occasioni nel prossimo futuro e, intanto, dita incrociatissime;)

  19. Samuela Di Michele permalink
    29 novembre 2013 16:00

    Magari!

  20. Barbara permalink
    29 novembre 2013 16:35

    Non vedo l’ora di leggerlo

  21. schwarzenaugen permalink
    29 novembre 2013 16:52

    Non l’ho letto, pero’ mi piacerebbe…

  22. 29 novembre 2013 17:10

    Dalla descizione sul sito Giuntina mi emeoziona scoprire che anche in periodi così critici come quelli che viveva Israele negli anni cinquanta quel Popolo e quel Paese avessero la lungimiranza di prevedere una sorta – se non ho capito male – di obiezione di coscienza parziale o se vogliamo un servizio di leva non armato. Questa modalità e l’obiezione di coscienza vera a propria sarebbero diventate legge solo dal 1972 in Italia! Ancora una volta gli Israeliani e l’Ebraismo sono stati e sono un faro di civiltà un riferimento costante 🙂

    • 30 novembre 2013 02:02

      Hai perfettamente ragione! Io credo che Israele e la sua cultura possano essere, oggi come ieri, motore per riflessioni necessarie a noi tutti. E’ per questo che siamo qui con questo blog: per portarvi dei frammenti di quel magma denso di stimoli e vita.
      Grazie per la tua attenzione!:) In bocca al lupo!

  23. 29 novembre 2013 17:44

    oh come mi piacerebbe… ciao e complimenti!

  24. saravisentin permalink
    29 novembre 2013 19:12

    Mazel tov! E se non lo vinco, lo compro lo stesso 😉

    • 30 novembre 2013 02:04

      ahahhahh mi sembra giusto!:D
      Poi, però, tornerai in un caso o nell’altro qui sul blog per farci sapere cosa ne pensi? Un caro saluto e grazie di cuore per la tua attenzione!:)

  25. 29 novembre 2013 22:40

    Shabbat Shalom!

  26. 29 novembre 2013 22:53

    Lo sto leggendo. Magnifico. Un Kenaz diverso (per la prima volta, che ricordi, usa la prima persona singolare), eppure è sempre lui: lo leggi e rileggi non perché non hai capito la frase, ma perché così intensa che vuoi gustarla ancora e ancora.

    Libri come questi ti rendono più umano.

    • 30 novembre 2013 02:06

      Kenaz è un autore assolutamente straordinario e la sua scrittura risuona di mille campanelli, per chi ha l’orecchio abbastanza avvertito da prestarvi ascolto. Grazie di cuore per questa condivisione!:)

  27. Salvatore permalink
    29 novembre 2013 23:10

    Evviva! Partecipo con piacere! Complimenti sempre per l’ottimo lavoro! Ciao

  28. Annalisa permalink
    29 novembre 2013 23:43

    nella mia affollatissima libreria, troverei di certo un bel posticino per Kenaz…sarebbe bello!

  29. Alessandra Cobianchi permalink
    30 novembre 2013 05:03

    Non so se è arrivato il mio precedente commento, ma in ogni caso grazie per avermi fatto conoscere quest’autore…!

  30. Mattia permalink
    30 novembre 2013 07:48

    Grazie per questo e per gli altri suggerimenti 😉

  31. 30 novembre 2013 08:51

    Ma è il primo che traduci o ce ne sono altri che vanno in giro pel bel paese col tuo zampino? Vado a informarmi su Kenaz!
    Ad majora, Giusi. 😉

    • 30 novembre 2013 12:32

      Io ancora non traduco, ma nella vita non si sa mai. Certo, ne passerà di tempo, ma basta volerle davvero, le cose:)
      Kenaz è meraviglioso, prova ‘Ripristinando antichi amori’, e poi fammi sapere;)

  32. 30 novembre 2013 10:14

    100000 visite? Ne meriti molte di più! Ti seguo sempre e spesso ti nomino nel mio blog! Complimenti! Kenaz lo leggerei volentieri, sto iniziando a parlare sempre di più di Israele nel blog e tutto quello che ne riguarda! Brava Giusi!

  33. 30 novembre 2013 11:59

    Tutte le volte che vengo qui scopro qualcosa che non conoscevo. Per esempio quest’autore. Ho letto la scheda del libro, deve essere interessante, e poi mi fido ciecamente dei tuoi suggerimenti.
    Auguri di altre cento ed altre centomila visite! 🙂
    Ciao
    Gabriella

    • 30 novembre 2013 12:33

      Senza di te non ci sarebbe MAI stato questo blog, Gabri, e lo sai:) Tu sei stata la prima ispirazione di tutto.
      Un bacio grande

  34. Ugo permalink
    30 novembre 2013 14:04

    Ci riprovo…..

  35. 30 novembre 2013 17:07

    Grazie al tuo blog ho scoperto nuove pagine e nuovi profumi, ma – soprattutto – ho trovato una cara amica. 🙂 Auguri e un bacio da bibliotechina a bibliotechina

  36. 30 novembre 2013 18:55

    Complimenti per le 100.000 visite, Giusi, te le meriti davvero. Ti leggo sempre con piacere.

  37. Fiorella Lamberti permalink
    1 dicembre 2013 15:18

    grazie davvero per questa scoperta,, non conosco ancora Kenaz rimedierò presto!

  38. 1 dicembre 2013 15:43

    provo anch’io…complimenti e buon lavoro..:_)

  39. 3 dicembre 2013 20:54

    Il mio non vuole essere un semplice commento, vuole essere innanzitutto un complimentarmi con te per il lavoro fatto sin ora. Ho visto nascere La Biblioteca d’Israele e ne ha fatta di strada, non solo numericamente, ma soprattutto per il livello di autorevolezza e importanza che ha ottenuto nel tempo, per la qualità dei contenuti, per l’impegno, la dedizione, la passione e la serietà con cui ti dedichi a questo che non vuole essere un semplice blog, ma un canale di scambio culturale e sociale, molto apprezzato da tante persone.
    Inoltre, il mio vuole essere un augurio a continuare su questa strada, ad andare avanti e fare sempre meglio. Ad maiora, Giusitta… o come direbbero li romani, daje tutta 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: