Skip to content

Photography&Arts. Lalibela la Gerusalemme d’Africa. Tibbon finalista al Sony World Photography Awards.

11 febbraio 2013

Pilgrims gather to watch as an infertile worshiper is lowered into a baptism pool with a rope held by priests. According to local faith the holy water has fertility powers that will allow her to conceive. Every year, just before Christmas day, thousands of pious Christian orthodox worshipers make a pilgrimage to Lalibela, a small town in Ethiopia’s highlands, known as Jerusalem of Africa or Black Jerusalem. Lalibela is famous for its 13th century monolithic churches, carved out of the living rock.

(© Gali Tibbon, Israel, 2013 Sony World Photography Awards)

Pellegrini si riuniscono per guardare  una fedele mentre viene calata, con  l’ausilio di corde tenute da sacerdoti, all’interno di una piscina battesimale. L’acqua sacra, secondo delle  credenze locali, sarà infatti  in grado di  donarle la capacità di generare. Ogni anno, poco prima di Natale, migliaia di cristiani ortodossi osservanti, si recano in pellegrinaggio a Lalibela, un paese sugli altipiani dell’Etiopia, conosciuta anche come la Gerusalemme d’Africa o Gerusalemme nera. Lalibela è famosa per le sue chiese del XIII° secolo scavate all’interno della roccia.

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: