Skip to content

Primo Levi, ricordarlo a 25 anni dalla scomparsa.

9 aprile 2012

”Ci toglieranno anche il nome: e se vorremo conservarlo, dovremo trovare in noi la forza di farlo, di fare sì che dietro al nome, qualcosa ancora di noi, di noi quali eravamo, rimanga.”


Primo Levi (Torino, 31 luglio 1919 – Torino, 11 aprile 1987)

A 25 anni dalla scomparsa del grande scrittore vi proponiamo un prezioso contributo video di Primo Levi.
La pagina you tube di RAICultura, inoltre, raccoglie anche altre interviste a questo autore altrettanto necessarie e importanti.

***
SE QUESTI SONO UOMINI

Vi ricordiamo altresì che su RAI Radio 3 nell’ambito del ciclo Tre soldi, il 9, l’11 e 12 aprile, alle 19.45 sarà trasmesso ‘Se questi sono uomini‘.

La trasmissione ospiterà le testimonianze di sopravvissuti (Samuel Modiano, entrato a Birkenau all’età di 13 anni e mezzo), il contributo di storici come David Bidussa e di persone che lo hanno conosciuto, come Arrigo Levi ex Dir.della Stampa. Si ascolteranno altresì brani di Primo Levi e di altri prigionieri letti da un attore, e una guida accompagnera’ gli ascoltatori nelle strutture di Auschwitz e di Birkenau.
Si ascolteranno voci, musiche,canzoni originali trasmesse dalla radio polacca sotto occupazione nazista, raccolte in vari musei della citta’ di Cracovia.

Il programma e’ di Gianfranco Rossi
la regia e’ di Daria Corrias
la cura e’ di Fabiana Carabolante

Advertisements
4 commenti leave one →
  1. Salvo permalink
    9 aprile 2012 11:37

    Grazie, ottima segnalazione, mi sintonizzerò.

  2. 9 aprile 2012 13:40

    Che splendida umiltà da scienziato quella di mettere in dubbio il proprio vissuto, di cercare ancora testimonianze e conferme. Ho sempre pensato che il suo suicidio fosse connesso proprio con questa tensione insostenibile di non riuscire quasi più a testimoniare il vero, come se il tempo potesse far perdere forza alla sua testimonianza e dunque il grido di terrore e di orrore si potesse trasformare in un sussurro. Vorrei dire a Primo Levi che il suo urlo arriva ancora oggi fino a me con una forza straordinaria e io non mi fermerò a dire l’orrore, a leggere, a portare avanti la sua speranza che mai più ciò possa accadere.
    Grazie Giusi per questo video.
    Angela

    • 9 aprile 2012 13:49

      Vorrei dire a Primo Levi che il suo urlo arriva ancora oggi fino a me con una forza straordinaria e io non mi fermerò a dire l’orrore, a leggere, a portare avanti la sua speranza che mai più ciò possa accadere.

      Io vorrei dire a te che finché esisteranno persone col tuo sentire, ci sarà ancora, forte, la Speranza.
      Un abbraccio, Angela

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: