Skip to content

Musica. Noa a ‘Matera in musica’ il 25 novembre.

21 novembre 2011


Viene oggi presentata la Stagione Concertistica “Matera in Musica” 2011-2012 dell’Orchestra della Magna Grecia e del Festival Duni, che anche quest’anno propone un cartellone ricco di suggestioni musicali.
Ognuno dei dieci appuntamenti rappresenta una “tappa” di un viaggio teso ad esplorare nuovi mondi musicali. Da sempre, infatti, “Matera in Musica” ha voluto aprire il mondo sonoro della grande orchestra sinfonica a differenti stili e categorie musicali, realizzando, così, un’inedita “trasversalità” artistica: non “contaminazione”, ma la riproposizione e la rielaborazione, nelle sonorità tipiche della orchestra sinfonica, di repertori composti originariamente in altri ambiti musicali.
Nel tempo è stato così costruito, precorrendo i tempi, un percorso alla continua ricerca di nuove esperienze artistiche guidate dall’idea innovativa che la musica non debba essere suddivisa rigidamente in “colta” e “leggera”, ma in “musica forte”, quella in grado di suscitare emozioni profonde e di essere portatrice di valori culturali assoluti, e in musica “debole”.
I concerti si terranno a Matera, presso l’Auditorium “R. Gervasio”, tutti tranne due che saranno invece realizzati al Teatro Duni: il concerto inaugurale con la cantante israeliana Noa e il concerto “Reality and Fantasy” con il cantautore Raphael Gualazzi.

Venerdì 25 novembre 2011 Teatro Duni – “Noa in Concert”
Achinoam Nini, nota in un tutto il mondo come Noa, sarà la “stella di prima grandezza” che illuminerà il concerto inaugurale. Si esibirà con l’Orchestra della Magna Grecia la cantante israeliana nel cui canto si mescolano armoniosamente jazz, rock americano e suggestioni mediorientali, un’artista capace di superare tutte le frontiere culturali, non a caso è protagonista di numerosi festival di musica etnica. Nel concerto canterà, con l’Orchestra della Magna Grecia diretta da Piero Romano, un programma sinfonico che condurrà il pubblico in un “meraviglioso” viaggio musicale dallo Yemen fino a Napoli, passando da Tel Aviv. I genitori di Noa, israeliani di nascita e yemeniti di origine, si sono trasferiti negli Stati Uniti dove Noa è si è formata musicalmente, anche se, come dice la cantante, “non potrei mai vivere lontano da Israele”.

Advertisements
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: