Skip to content

Roma dal 10 febbraio, al Mlac, “_____ Please” personale dell’artista israeliana Einat Amir.

9 febbraio 2011


Giovedì 10 febbraio alle ore 18.30, il MLAC – Museo Laboratorio di Arte Contemporanea, Sapienza Università di Roma, inaugura la mostra di Einat Amir, “_____ Please”, a cura di Giorgia Calò e Anita Tania Giuga, con la collaborazione di Alessia Tuzio, Cristina Nisticò, Geoffrey Di Giacomo e le studentesse del Master Individuale in Cura Critica del MLAC.
Il progetto espositivo “_____ Please” consiste in una serie di documentazioni performative realizzate da Einat Amir in diversi paesi del mondo, una situazione che ha le stesse regole, ma appare molto diversa dipendentemente dal luogo in cui viene svolta. Amir assume di volta in volta un attore locale insieme al quale esegue una performance totalmente improvvisata e parlata nella lingua del posto.
Ogni performance ha luogo durante il vernissage in cui Amir e l’attore scelto camminano a braccetto tra la folla di apertura. L’attore dialoga con gli ospiti, mentre Amir rimane in silenzio. L’attore dice quello che vuole con una sola regola, si riferisce a se stesso come “the art work”, “l’opera d’arte”, mentre Einat Amir si aggrappa al suo braccio come “l’artista” che lo ha creato.
Per la serata di apertura della mostra al MLAC, Amir si esibirà con un attore locale, creando site specific la versione italiana di “_____ Please”. Per il resto della mostra, la documentazione di queste performance verrà proiettata insieme agli altri video di questa serie.Nella sala al piano superiore verrà invece presentato il lavoro Phase Three , video documentazione di una performance tenutasi alla Scaramouche Gallery di New York in occasione della Biennale Performa09, in cui tre attori, corrispondenti a tre archetipi (una donna che piange, un ex-fidanzato e un attore imprenditoriale), sono stati presentati pubblicamente online. Al pubblico è stato chiesto di pensare a delle possibili situazioni di interazione tra i tre personaggi, Amir ha successivamente scelto tre differenti ipotesi: una funzione religiosa, una sincronizzazione labiale e un tour della galleria d’arte.
L’installazione multi-screen è un mix delle riprese tratte dai tre differenti eventi.Verranno inoltre esposti i video Audition, realizzato alla Rosenfeld Gallery di Tel Aviv nel 2009, e Introduction, creato esclusivamente per la mostra.
La ricerca artista di Einat Amir verte sui media, le videoinstallazioni e le perfomance. Einat Amir è pienamente consapevole delle sue possibilità espressive rappresentate nelle diverse declinazioni mediatiche e valutate con un atteggiamento propositivo all’innovazione. Il suo lavoro si impegna prevalentemente nel sociale: le questioni politiche, i rapporti di potere, la sessualità, la rappresentazione e la comunicazione.

Einat Amir è nata nel 1979 a Gerusalemme. Nel 2004 si è diplomata alla Scuola d’Arte Midrasha, in Israele. Ha vinto una borsa di studio conferita dal Ministero della Pubblica Istruzione e un premio per gli straordinari successi artistici. Si è diplomata alla Columbia University nel maggio 2009 e nel 2010 ha vissuto e lavorato a New York. Dal novembre 2010 al giugno 2011 è ospite a Le Pavillon, Laboratoire de Création del Palais de Tokyo di Parigi. Tra le sue mostre personali vanno ricordate quelle all’Herzliya Museum of Contemporary Art, Israele; al Haifa Museum of Art, Israele e alla Scaramouche Gallery di New York. Tra le mostre video: Dumbo_Video Festival, New York; Platforma Video Festival, Atene, Grecia; Video 2a Zona, Tel Aviv, Israele; Signals, Bat Yam Museum of Contemporary Art, Israele.

La mostra, che si svolge nell’ambito del ciclo espositivo del MLAC su progetto scientifico del direttore Simonetta Lux e per la realizzazione del curatore del MLAC Domenico Scudero, è patrocinata da: Roma Capitale – Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione; Regione Lazio – Assessorato Arte, Sport e Politiche per i giovani; Museo Riso – Museo d’arte Contemporanea della Sicilia.In collaborazione con l’Ambasciata d’Israele a Roma e con la galleria Scaramouche di New York.

Info:A cura di Giorgia Calò e Anita Tania Giuga
Inaugurazione: giovedì 10 febbraio 2011, ore 18.30
Dal 10 al 25 febbraio 2011Lun-ven ore 15:00-19:00
MlacDirettore: Simonetta LuxCuratore: Domenico Scudero Piazzale Aldo Moro 5 – 00185 Roma, Italia

sito di Einat Amir
http://einatamir.com/

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: