Skip to content

Festival Oyoyoy in Monferrato

26 ottobre 2010

Ricordiamo che l’ingresso a tutti gli eventi del Festival è gratuito. Info 0142 461516

giovedì 28 ottobre alle ore 20,30 al Ristowinebar Quarantuno, corso Felice Cavallotti 41, terzo ( e ultimo) appuntamento con la cucina ebraica e dopo aver visto ricette di Est e Ovest Europa questa volta si gioca in casa con “Cucina ebraica in salsa monferrina” ovvero ingredienti e piatti locali reinterpretati. Per molti sarà una sorpresa sapere non solo quanto della cucina piemontese è trasmigrato nelle tradizioni delle comunità locali, ma anche il contrario e che c’è un po’ di cucina ebraica anche nella bagna cauda. Ricordiamo che è necessaria la prenotazione al 393 9176936, e-mail: info@quarantuno.org
Prezzo speciale di 25.00 euro, bevande kosher comprese.

Domenica 31 ottobre

se cercate l’ultimo libro di Amos Oz (prossimo Premio Oyoyoy! a novembre), oppure di un altro qualsiasi autore ebraico o di argomento pertinente, vi conviene fare un giro attorno alla Sinagoga di Casale Monferrato dove dalle 10,00-13,00 e dalle 15,00-18,00 sarà allestita una rassegna libraria interculturale con la più recente offerta editoriale italiana: letteratura, arte, cucina, storia, spiritualità, filosofia e libri per ragazzi (a cura della libreria-galleria Labirinto).

Sempre in Sinagoga, alle ore 17,00
conferenza su “Un rabbino casalese, esperto di Dante”. Per il ciclo di incontri letterari Un ponte di libri e di idee è atteso Vincenzo Moretti, per raccontarci vita e opere di rav. Flaminio Servi, una figura assolutamente da riscoprire nel panorama letterario casalese: uno dei massimi esperti del poeta fiorentino. Ed è singolare che a cimentarsi tra Inferno, Purgatorio e Paradiso sia uno studioso del Talmud, ma del resto chi meglio di un rabbino per decifrare simboli e allegorie contenuti in tutta l’opera di Dante?

Continua anche l’impegno didattico con la mostra “I bambini nella Shoah” che dalla Scuola Secondaria di 1° grado Alighieri Trevigi si sposta presso la Scuola Primaria S. Maria del Tempio e sarà visitabile per tutta la settimana. Una mostra rivolta a insegnanti e studenti piemontesi da 9 a 14 anni, che ricostruisce il vissuto dei «bambini nella Shoah» attraverso testi, immagini e illustrazioni pensate per i più giovani, a cura di Sarah Kaminski e Maria Teresa Milano, autrici del volume da cui la mostra nasce Il libro della Shoah (Edizioni Sonda).
Per prenotazioni visite scolastiche contattare la segreteria dell’istituto (0142 455790).

Le attività del Festival Oyoyoy! proseguiranno fino al 21 novembre con un ricco cartellone di appuntamenti.

http://www.oyoyoy.it/Programma_OY2.aspx

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: